29 settembre 2013: il secondo raduno

Il santuario della Madonna della castagna, a poche centinaia di metri in linea d'aria dall'antica casa degli antenati, è sembrato il luogo più felice per ospitare il secondo raduno dei discendenti Sirtoli.

Il tempo non è stato dei migliori, ma alla fine è stato clemente e ci ha addirittura concesso qualche raggio di sole.

Livia Lecchi, il motore di queste iniziative, ha accolto il centinaio di carlòcc che sono intervenuti, illustrando lo stato delle ricerche.

Dopo aver individuato il ramo principale degli antenati, su invito di alcuni dei discendenti, quest'anno si sono approfondite le ricerche di alcuni rami.

In questa foto alcune notizie sul ramo di Luigi Benedetto Sirtoli, nato nel 1845 a Fontana e poi trasferito a Torre Boldone.

La notevole somiglianza tra Luigi Sirtoli del 1845 e suo pronipote Tino.
In questa foto alcune notizie sul ramo di Paolo Sirtoli, nato nel 1869 a Fontana e poi trasferito a Ponteranica.

Livia ha raccolto le testimonianze dirette di decine di persone, con bellissime storie di vita, di lavoro, di famiglia.

Di solito, sentendo parlare di genealogia, vengono in mente stemmi araldici e titoli nobiliari.
No, la nostra è una storia semplice di persone semplici, umili lavoranti della terra bergamasca.
E ne siamo orgogliosi !

Da quest'anno alle ricerche si è aggiunto anche Paolo Sirtoli. Si è occupato in particolare delle ricerche sulla casa Mosconi, abitata dai Sirtoli dalla metà del '700. Inoltre, grazie ad internet, ha preso contatti con i Sirtoli in Brasile e negli Stati Uniti.

Sono stati preparati sei cartelloni con i documenti, le fotografie ed i materiali che le famiglie hanno voluto condividere.

Invitiamo tutti quanti a contattarci in modo da proseguire le ricerche ed arricchire la conoscenza della nostra - grande - famiglia.

In questa foto alcune notizie sul ramo di Fermo Sirtoli, nato nel 1870 a Fontana: I discendenti sono emigrati in Belgio e da lì in Congo. Un pronipote ora vive a Tokyo.
In questa foto alcune notizie sul ramo di Enrico Sirtoli, nato nel 1826 a Fontana. Un discendente, Angelo, fuggì in Argentina nel 1931 a causa delle persecuzioni fasciste.

I quattro ricercatori: Stefano Ghilardi, Paolo Sirtoli, Livia Lecchi, Valerio Giannetta.

Un ringraziamento particolare a don Romano Alessio, parroco di Santa Grata inter vites, che è stata la parrocchia dei nostri antenati fino al 1885, quando venne istituita la parrocchia di San Rocco in Fontana.
Quasi tutte le notizie dunque provengono dagli archivi di Santa Grata, ottimamente ordinati dal prof. Cosimo Tinelli negli anni '90.

Foto di gruppo dei partecipanti (non proprio tutti ... alcuni stavano arrivando!)

E' stata davvero una bella giornata, ringraziamo tutti coloro che sono intervenuti e don Filippo Paravicini Bagliani per averci concesso gli spazi.

Arrivederci alla prossima!